AVVISO IMPORTANTE


Sede e date: Milano23-24 marzo 2024.

Attenzione:

  • Questo corso prevede sia lezioni teoriche frontali che un'ampia parte pratica in palestra funzionale. È opportuno dotarsi di abiti adeguati come pantaloncini, maglietta e scarpe da ginnastica per affrontare le sessioni pratiche nel modo corretto.
  • Provider ecm n°3835

Presentazione

L'articolazione del gomito

 

Il gomito è l'articolazione che contribuisce ad orientare la mano nello spazio nelle prese fini e a stabilizzare l'arto superiore durante i movimenti di sollevamento, trasporto, spinta e lancio. È un'articolazione molto complessa da un punto di vista biomeccanico, con superfici articolari altamente congruenti e un sistema capsulo-legamentoso che conferisce elevata stabilità. Tre sono le giunzioni articolari che possiamo trovare in questo distretto anatomico, aventi tutte una capsula articolare comune:

 

  • L'articolazione omero-ulnare
  • L'articolazione omero-radiale
  • L'articolazione radio-ulnare prossimale

 

L'articolazione del gomito viene rinforzata e stabilizzata da un complesso sistema di legamenti, tendini e muscoli, mentre la maggior parte dei movimenti sottesi a queste strutture e specifici dell'arto superiore è data dall'azione sinergica fra il gomito e le altre articolazioni: per questo motivo, in presenza di una lesione del gomito anche i gesti più semplici risultano compromessi.

 

 

Funzioni specifiche

 

Il gomito, come elemento che partecipa alla funzione della manipolazione e della prensione, deve permettere di costruire relazioni sempre variabili tra la spalla e la mano. In particolare, durante la fase del raggiungimento, la flesso-estensione del gomito interviene per regolare la distanza della mano nei confronti sia del corpo che dello spazio extra-corporeo mentre la prono-supinazione orienta l'avambraccio per favorire l'approccio, il contatto e la presa-manipolazione dell'oggetto. È possibile ipotizzare la presenza di alcuni meccanismi attraverso i quali il gomito riesce a svolgere i suddetti compiti all'interno di ogni funzione. L'organizzazione del centro di rotazione del gomito, ovvero le articolazioni omero-ulnare e omero-radiale, in relazione alle rotazioni della spalla, consente la massima variabilità ai movimenti di flesso-estensione, mentre l'organizzazione del centro di rotazione dell'articolazione radio-ulnare superiore in relazione al polso garantisce la massima adattabilità ai movimenti di prono-supinazione. La costruzione infine di relazioni sempre variabili tra il meccanismo di controbilanciamento della scapola e i muscoli biarticolari spalla-gomito, permette di controllare il peso dell'avambraccio contribuendo così a graduare l'intensità dell'azione dell'arto superiore nello spazio. Tali meccanismi agiscono sulle stesse componenti periarticolari, attivano gli stessi muscoli e non si rilevano mai isolatamente durante uno spostamento, ma sempre combinati in maniera diversa tra loro. L'incapacità di attivare queste strategie, determina una perdita della variabilità del movimento ed il conseguente ricorso ai compensi.

 

 

L'intervento riabilitativo

 

L'evoluzione tecnologica ha obbligato a un cambio anche significativo della gestualità quotidiana e della relativa richiesta funzionale che il gomito deve soddisfare; il solo utilizzo di smartphone e mouse, ad esempio, ha richiesto un aumento dell'arco funzionale di flessione e pronazione rispetto a quanto necessario 20 anni fa. L'obiettivo dell'intervento riabilitativo deve allora prima di tutto permettere al paziente di apprendere le modalità di controllo sugli elementi patologici che spiegano l'instaurarsi e l'evolversi dei compensi. In particolare, si devono trovare la causa e la soluzione al dolore, alla rigidità articolare, alle contratture muscolari, all'ipotrofia muscolare e ai possibili disturbi sensoriali che rappresentano i principali segni distintivi della patologia del gomito nelle condizioni ortopediche, come postumi di interventi chirurgici e patologie degenerative. Si potrà così ricostruire la capacità di inserire correttamente, in maniera fluida e funzionale, i diversi meccanismi dell'elemento gomito all'interno di quei compiti in cui l'articolazione stessa è coinvolta.

 

 

La struttura del corso

 

Il programma è costruito in funzione delle più recenti evidenze scientifiche, orientato al ragionamento clinico e soprattutto alla pratica con sessioni hands-on specificamente progettate, il tutto non solo inquadrato nei confronti della popolazione generale ma anche con una declinazione allo sport e alla gestione dell'atleta che soffre di dolore e/o di disabilità al gomito. Durante l'evento il partecipante acquisisce competenze valutative specifiche, imparando a orientare il proprio processo di decision making verso approcci e proposte terapeutiche basate sull'evidenza scientifica e sull'expertise clinica, opportunamente bilanciate in termini di ragionamento clinico, terapia manuale, esercizio terapeutico ed educazione del paziente. Vengono approfondite le principali patologie sportive che affliggono il gomito dello sportivo come la TES (Throwing Elbow Syndrome), la MET (Medial Elbow Tendinopathy), i LEDs (Lateral Elbow Disorders) e per ognuna di queste si analizzano epidemiologia sport specifica, meccanismi lesionali, framework valutativo e programmazione dell'intervento terapeutico con preponderanti sessioni pratiche. Un intero corso dedicato ad una delle articolazioni più complesse del corpo umano, in grado di determinare una severa disabilità sia negli sportivi che nella popolazione generale, dove vengono presi in considerazione i tre grandi quadri clinici che affliggono il distretto del gomito anche detti The Big 3 ovvero:

 

  • Overuse
  • Rigidità
  • Instabilità

 

 

Obiettivi

 

Al termine del corso il partecipante sarà in grado di:

 

• Riconoscere i principali quadri patologici non traumatici del gomito

• Identificare i principali meccanismi eziopatogenici a livello del gomito

• Saper strutturare un corretto ragionamento clinico sulla base della storia clinica, dei segni e dei sintomi

• Condurre un'attenta e precisa valutazione dei differenti quadri clinici ovvero una diagnosi differenziale

• Introdurre ed eseguire le tecniche manuali più opportune ed efficaci per il miglioramento di segni e sintomi

• Abbinare alla terapia manuale le più opportune sessioni di esercizio terapeutico declinato non solo alle fasi della patologia, ma anche a specifici sport di riferimento

Programma

Lingua

Italiano

Programma

Il corso, della durata di due giorni consecutivi (23-24 marzo 2024 Elbow Injuries Management), è tenuto dal Dott. Luigi Di Filippo, MSc, DPT, OMPT, CO, docente a contratto persso l'Università Sapienza, Tor Vergata e Foro Italico-Campus Biomedico di Roma, direttore generale FisioAnalysis Maedica di Alessandria. Gli orari vanno dalle 9.00 alle 18.00 sia per la prima che per la seconda giornata di corso, sono previste due pause caffè a metà mattina e metà pomeriggio e una pausa pranzo di un'ora per entrambe le giornate.

 

Sabato 23 marzo:

 

08.45 - 09.00: Registrazione partecipanti

09.00 - 10.00: Anatomia funzionale e stabilità

10.00 - 10.45: Elbow assessment

10.45 - 11.00: Pausa caffè

11.00 - 13.00: Valutazione e anatomia palpatoria [Pratica]

13.00 - 14-00: Pausa pranzo

14.00 - 15.00: Elbow stiffness

15.00 - 17.00: Valutazione e trattamento - terapia manuale ed esercizio terapeutico [Pratica]

17.00 - 17.15: Pausa caffè

17.15 - 18.00: Throwing elbow syndrome

 

Domenica 24 marzo:

 

09.00 - 10.45: Overuse: disordini laterali di gomito e tendinopatia mediale

10.45 - 11.00: Pausa caffe

11.00 - 13.00: Valutazione test speciali e valutazione della forza con dinamometro - pain free, active force e trattamento, terapia manuale ed esercizio terapeutico

13.00 - 14-00: Pausa pranzo

14.00 - 15.00: Instabilità: macro instabilità - simplex vs complex

15.00 - 17.00: Valutazione clinica e trattamento - terapia manuale ed esercizio terapeutico [Pratica]

17.00 - 17.15: Pausa caffè

17.15 - 17.45: Caso clinico [Pratica]

17.45 - 18.00: Conclusione, discussione, domande, modulistica ECM, consegna degli attestati e chiusura del corso

Informazioni

Obiettivo formativo

1 - Applicazione nella pratica quotidiana dei principi e delle procedure dell'evidence based practice (EBM - EBN - EBP)

Informazioni

Costi

 

Il costo del corso è di €460, include la partecipazione all'evento, 16 crediti ECM e il materiale didattico rilasciato dal docente.

 

 

Sconti e offerte attive

 

• Il costo del corso, in promozione Early Booking, è scontato ad €415 per chi si iscrive entro il 10 marzo 2024.

 

• Il costo del corso, in promozione Gruppi Sconto (*) per chi si iscrive in gruppo di almeno tre persone (o da tre persone in su), è scontato ad €395 per chi si iscrive entro il 10 marzo 2024.

 

• Il costo del corso, in promozione Studente (*), è scontato ad €385 per gli studenti universitari che si iscrivono entro il 10 marzo 2024. Attenzione: l'accesso a questo corso è consentito a un numero massimo di cinque studenti universitari relativamente alle discipline a cui il corso è aperto.

 

• Il costo del corso, in promozione Gruppi Studenti (*), è scontato ad €379 per gli studenti universitari che si iscrivono in gruppo di almeno tre persone (o da tre persone in su) entro il 10 marzo 2024. Attenzione: l'accesso a questo corso è consentito a un numero massimo di cinque studenti universitari relativamente alle discipline a cui il corso è aperto.

 

• Il costo del corso per i possessori della PhisioVIP Card è ulteriormente scontato ed è di €375 per chi si iscrive entro il 10 marzo 2024.

 

* Per aderire allo SCONTO GRUPPI, allo SCONTO STUDENTE o allo SCONTO GRUPPI STUDENTI occorre prima di tutto scrivere ad info@phisiovit.it per informare l'amministrazione sia del numero di partecipanti che dei loro nominativi. Una volta accettata la domanda da parte dell'amministrazione, ogni membro del gruppo dovrà iscriversi a prezzo pieno, sarà l'amministrazione stessa che provvederà ad applicare lo sconto all'ordine portandolo alla quota accordata una volta generato l'ordine stesso da parte di ogni singolo utente.

 

 

Modalità di pagamento

 

E' possibile saldare l'importo per intero più €2 di marca da bollo tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal, oppure rateizzandolo in questo modo: €200 all'atto dell'iscrizione con bonifico bancario e il resto a saldo entro dieci giorni prima dell'inizio del corso.

 

 

Punteggio PhisioVIP Card

 

Questo corso dà diritto a maturare 16 punti sulla PhisioVIP Card.

 

 

Indicazioni per il pernottamento

 

In questa lista è possibile trovare un elenco consigliato di hotel e bed and breakfast situati nelle immediate vicinanze della sede del corso ove è possibile soggiornare raggiungendo facilmente la struttura in cui si svolge il corso stesso: clicca qui per consultarla. Si ricorda che prima di effettuare prenotazioni per spostamenti e pernotti, è molto importante attendere la mail di attivazione del corso oppure chiedere conferma del corso stesso direttamente alla segreteria organizzativa tramite telefono allo 0761.221482 o e-mail ad info@phisiovit.it: in nessun caso PhisioVit Srl si assume l'onere di spese fatte dal discente per prenotazioni alberghiere o per spostamenti.

Metodi di insegnamento

Esposizione teorica frontale con sessioni pratiche di apprendimento guidato.

Procedure di valutazione

Esposizione teorica frontale con sessioni pratiche di apprendimento guidato attraverso casi clinici.

Prerequisiti cognitivi

Laurea o studenti dei corsi di laurea delle categorie destinatarie del corso.

Responsabili

Responsabile scientifico

Docente

Elenco delle professioni e discipline a cui l'evento è rivolto

Medico chirurgo

  • Allergologia ed immunologia clinica
  • Anatomia patologica
  • Anestesia e rianimazione
  • Angiologia
  • Audiologia e foniatria
  • Biochimica clinica
  • Cardiochirurgia
  • Cardiologia
  • Chirurgia Generale
  • Chirurgia Maxillo-facciale
  • Chirurgia pediatrica
  • Chirurgia plastica e ricostruttiva
  • Chirurgia toracica
  • Chirurgia vascolare
  • Continuita assistenziale
  • Cure Palliative
  • Dermatologia e venereologia
  • Direzione medica di presidio ospedaliero
  • Ematologia
  • Endocrinologia
  • Epidemiologia
  • Farmacologia e tossicologia clinica
  • Gastroenterologia
  • Genetica medica
  • Geriatria
  • Ginecologia e ostetricia
  • Igiene degli alimenti e della nutrizione
  • Igiene, epidemiologia e sanita pubblica
  • Laboratorio di genetica medica
  • Malattie dell'apparato respiratorio
  • Malattie Infettive
  • Malattie metaboliche e diabetologia
  • Medicina aereonautica e spaziale
  • Medicina del lav. e sicurez. degli amb. di lav.
  • Medicina dello sport
  • Medicina di comunita'
  • Medicina e chirurgia di accettaz. e di urgenza
  • Medicina fisica e riabilitazione
  • Medicina generale (Medici di famiglia)
  • Medicina interna
  • Medicina legale
  • Medicina nucleare
  • Medicina subacquea e iperbarica
  • Medicina termale
  • Medicina trasfusionale
  • Microbiologia e virologia
  • Nefrologia
  • Neonatologia
  • Neurochirurgia
  • Neurofisiopatologia
  • Neurologia
  • Neuropsichiatria infantile
  • Neuroradiologia
  • Oftalmologia
  • Oncologia
  • Organizzazione dei servizi sanitari di base
  • Ortopedia e traumatologia
  • Otorinolaringoiatria
  • Patologia clinica
  • Pediatria
  • Pediatria (pediatri di libera scelta)
  • Privo di specializzazione
  • Psichiatria
  • Psicoterapia
  • Radiodiagnostica
  • Radioterapia
  • Reumatologia
  • Scienza dell'alimentazione e dietetica
  • Urologia

Fisioterapista

  • Fisioterapista
  • Iscritto nell'elenco speciale ad esaurimento

Massofisioterapista

  • Iscritto nell'elenco speciale ad esaurimento ex art. 5 D.M. 09.08.2019

Studentessa/e universitaria/o

  • Studentessa/e universitaria/o
leggi tutto leggi meno

Allegati

Promozioni attive

  • Early Booking sul corso "Elbow Injuries Management" edizione di Milano 2024
    Sconto di €45 sul costo del corso per le iscrizioni ricevute entro e non oltre il 10 marzo 2024.

Localizzazione

  • Date: 23-24 marzo 2024
  • Centro Pavesi FIPAV - Federazione Italiana Pallavolo
  • Via Francesco de Lemene 3, 20151 Milano (MI)
  • Tel. 0761.221482
  • Visualizza sulla mappa

Questo corso prevede sia lezioni teoriche frontali che un'ampia parte pratica in palestra funzionale. È opportuno dotarsi di abiti adeguati come pantaloncini, maglietta e scarpe da ginnastica per affrontare le sessioni pratiche nel modo corretto.